Frequently Asked Questions (FAQ)

 

Tisanoreica® del giorno dopo consiste nell’effettuare un giorno di Intensiva (4 PAT al dì, verdura a pranzo e a cena, un secondo piatto o a pranzo o a cena) dopo sgarri alimentari. Questo aiuta tutti i soggetti a compensare occasionali eccessi alimentari.
Certo, è possibile ripetere la Dieta Tisanoreica®, l'importante è lasciar trascorrere almeno 2/3 mesi tra un protocollo e l'altro, è comunque sempre consigliata una previa autorizzazione medica.
La Dieta Tisanoreica® è un protocollo globale che consiste nell’assunzione di prodotti della Decottopia® unitamente alle Pietanze Alimentari Tisanoreica® (PAT®) e agli alimenti della nostra quotidianità. Dalla sinergia di questi tre elementi la Dieta Tisanoreica® è un protocollo davvero esclusivo.
No, la Dieta Tisanoreica® si può definire normoproteica, ipoglucidica e ipocalorica. Viene infatti assicurato un apporto di proteine sufficiente per mantenere in equilibrio il bilancio azotato dell'organismo. In ogni caso l’apporto proteico viene sempre valutato dal medico.
I prodotti Tisanoreica® sono di libera vendita, quindi chiunque può consumare dei prodotti  a marchio Tisanoreica® per la loro gradevolezza del gusto e genuinità. Soprattutto la Linea Tisanoreica® Vita, a basso carico glicemico, è scelta dopo il protocollo dietetico vero e proprio, per mantenere il peso raggiunto con prodotti sani e poco calorici. D’altro canto, per intraprendere il protocollo dietetico Tisanoreica® Original, finalizzato al dimagrimento,  va contattato preventivamente il proprio medico di fiducia. Presso i rivenditori dei prodotti a marchio Tisanoreica® (farmacie, erboristerie, centri estetici e centri fitness) è possibile richiedere l’autorizzazione da parte del medico del Centro Studi Tisanoreica® attraverso l’invio di un’autocertificazione con eventuali esami ematologici. Segue l’elaborazione di una risposta con l’approvazione o meno al protocollo e relative indicazioni su come impostarlo con l’obiettivo di favorire il miglioramento della propria composizione corporea.
La Decottopia rappresenta il punto di forza della dieta Tisanoreica® per la sua azione specifica di contrasto degli effetti collaterali dei corpi chetonici prodotti (processo che caratterizza la fase intensiva). E’ possibile miscelare più decotti assieme seguendo alcune semplici regole: non superare i quattro prodotti, evitare prodotti con effetto contrario e con tempi di assunzione diversi. Per mantenere inalterate le proprietà organolettiche ed officinali i decotti possono essere conservati fino a 30 gg dall’apertura della confezione, in luogo fresco ed asciutto. Una volta diluiti in acqua andrebbero consumati entro le 24 ore. L’intervallo di temperatura per garantire la migliore conservazione delle proprietà organolettiche va dai 10° ai 14 °C, ma i decotti possono essere assunti anche caldi (alcuni in particolare).
La linea Tisanoreica® è disponibile nei centri autorizzati alla vendita dei prodotti Tisanoreica®. E’ possibile individuare il centro più vicino consultando il nostro sito internet.
Sarà a breve disponibile soltanto il servizio di prenotazione dei prodotti Tisanoreica® per poterli poi ritirare presso il proprio rivenditore di fiducia. La Gianluca Mech S.p.A intende garantire l’alta qualità del servizio di consulenza medica e nutrizionale che verrebbe a mancare con la distribuzione on-line.
Il PAT  (Porzione Alimentare Tisanoreica®) esprime l’unità di misura per l’apporto proteico (pari a 18 grammi di proteine). La modalità d’assunzione varia a seconda della Pietanza Tisanoreica®  acquistata; i prodotti in polvere vanno generalmente diluiti in acqua e mescolati con lo shaker, mentre la distribuzione durante la giornata può variare in base alle proprie esigenze. Data la capacità di assunzione degli amminoacidi presenti nelle proteine, si consiglia di non assumere più di due pat contemporaneamente, e di far intercorrere almeno due ore tra un PAT® ed il successivo.
Il latte contiene lattosio, zucchero semplice non compatibile con la fase intensiva, le bevande della Dieta Tisanoreica® vanno pertanto diluite in acqua con lo shaker.
Nulla, la differenza riguarda il tipo di pietanze: nei kit le pietanze sono pre-selezionate e quantificate in base al tipo di protocollo temporale scelto. Il fatto di acquistare un kit già comprensivo di quello che serve per l’arco temporale necessario, è una comodità in più. D’altro canto, l’acquisto di prodotti “sfusi” ci offre la possibilità di scegliere i prodotti in base ai gusti preferiti.
La verdura è prevista come alimento libero da abbinare alle pietanze Tisanoreica®, in particolare risultano compatibili con la fase intensiva tutti gli ortaggi ad eccezione di quelli a colorazione gialla, arancione e rossa, i legumi (fagioli, piselli, lenticchie, fagiolini, ceci, lupini…) e i tuberi (patate, topinambur…) in quanto contengono glucidi in quantità variabile, ma superiori rispetto agli ortaggi a colorazione bianca e verde.
Il latte contiene lattosio, anche piccole quantità possono contribuire a far uscire dal processo della chetosi.
Si consiglia di attenersi a quanto riportato sulla confezione alla voce “modalità di preparazione”.
Alcuni prodotti della linea Vita si possono assumere anche in Tisanoreica® Original in quanto rispetto alla maggioranza dei prodotti della linea Vita hanno un contenuto glucidico ridotto e compatibile con la fase intensiva.
Per il vegetariano è previsto un menù specifico che prevede l’inserimento di una quota superiore di PAT® giornalieri. Gli alimenti come soia, seitan e tofu possono essere inseriti in fase di stabilizzazione in quanto contengo glucidi.
Thè e caffè si possono assumere durante la dieta ma è necessario evitare prodotti solubili; il caffè d'orzo (cereale) contiene zuccheri da evitare.
Soltanto durante la fase di stabilizzazione.
Il salmone è un pesce che rientra tra le varietà consigliate, naturalmente se ne consiglia l’assunzione del prodotto fresco, non confezionato.
Soltanto  in fase di stabilizzazione.
La dicitura senza zucchero è relativa al saccarosio, ma potrebbero essere presenti altri zuccheri non compatibili con la fase intensiva. Si consiglia quindi di utilizzare le caramelle Tisanoreica®: Candy Mech o T-fresh.
Coca Cola zero è compatibile in quanto contiene dolcificanti artificiali. Altre bevande o bibite light hanno solo un contenuto glucidico ridotto, vanno quindi evitate.
I cereali intesi come alimenti utilizzati per la preparazione dei primi piatti (pasta di semola di grano duro, riso, orzo, farro) vengono reinseriti nella fase di stabilizzazione con una porzione che va dai 50 agli 80 g in base ai fabbisogni nutrizionali.
Ogni dieta va intrapresa sotto stretto controllo del medico. Il “fai da te” è sempre sconsigliato, specie in materia di salute. Anche la dieta Tisanoreica® richiede la certificazione da parte di idoneità da parte di un medico. Alcune categorie di persone non possono accedere alla Dieta Tisanoreica®:
  • Donne gravide e in allattamento
  • I diabetici insulino-dipendenti
  • Persone che soffrono di grave insufficienza renale, epatica, cardiaca.
 
Soltanto in fase di stabilizzazione.
Gli ortaggi a colorazione gialla, arancione e rossa hanno un contenuto glucidico superiore rispetto agli ortaggi a colorazione bianca o verde, quindi si consiglia di evitarne l’assunzione in fase intensiva e di reinserirli a quantità moderate in fase di stabilizzazione.
La pasta di semola di grano duro e altri cereali come orzo, riso, farro, kamut, sono da preferire al pane, pizza ed altri derivati per la migliore composizione nutrizionale.
Lo yogurt, in fase intensiva, non si può assolutamente assumere. In fase di stabilizzazione, contenendo lattosio (zucchero) è comunque da evitare.
L’aceto balsamico è sconsigliato perché contiene una piccola quantità zuccheri.
Si, ma è preferibile usare quelli freschi o congelati, non quelli trifolati perché hanno una notevole quantità  d’olio.
Si, a patto che non si utilizzino carote, patate, legumi in quanto ricchi di glucidi, da preferire quindi solo crema di zucchine oppure di asparagi, ecc…
Meglio preferire un estratto vegetale.
Si consiglia di non superare un cucchiaino.
No; tuttavia in fase intensiva è possibile assumere la pasta Tisanoreica® condita con verdure, mentre in stabilizzazione si può sostituire la pasta Tisanoreica® con pasta di semola di grano duro ma sempre con verdura.
Aglio e cipolla, in piccole quantità, possono essere usati come insaporitori ma non separatamente come contorni.
Sì, il limone può essere mangiato anche intero (fino ad uno al dì).
La Gianluca Mech S.p.A. propone  le proprie caramelle Tisanoreica®. Diversamente, sono reperibili prodotti spray a marchi diversi nel mercato.
La dieta Tisanoreica® offre il proprio dolcificante, il Tisanosweet (ciclamato di sodio).
Tra i sintomi riconducibili alla chetosi, che si instaura nei primi giorni di fase intensiva, è possibile che si manifesti un po’ di spossatezza e mal di testa E’ normale. D’altro canto però, l’utilizzo dei fitoestratti, peculiarità della Dieta Tisanoreica, permette di ridurre il manifestarsi di questi sintomi.
Va segnalato al medico affinché possa prevedere un apporto proteico compatibile con l’attività fisica esercitata.
Il calo ponderale dipende sia dalla composizione corporea iniziale che dalla situazione clinica. Dagli studi condotti è possibile affermare che la media del calo ponderale in 7 giorni di fase intensiva è di circa 2,5 Kg (di cui quasi esclusivamente grasso).
L’efficacia della Dieta Tisanoreica® è testata per l’utilizzo dei prodotti Tisanoreica®. Quindi chiunque voglia intraprendere questo protocollo dietetico deve essere rigoroso e attenersi scrupolosamente ai prodotti della Dieta Tisanoreica® in quanto sinergici e quindi garanti di risultato. L’assunzione di prodotti a marchio Tisanoreica® con prodotti di altri marchi e quindi di diversa concezione, non può che generare effetti contrari alle aspettative di dimagrimento, nonché, in alcuni casi, danni alla salute.
Considerando il "principio attivo” il contenuto dei fitoestratti, la risposta è positiva. Pertanto è consigliabile cautela ed è quindi indispensabile la valutazione medica preventiva.